Blog

"In viaggio con Ermanno": allestire un minivan con prodotti naturali.

Per Roberto, Maddalena e il piccolo Sebastiano il viaggio per lavoro o necessità è la regola. La precarietà, e la condizione che li ha spinti a scegliere di acquistare un mezzo flessibile, poco costoso, utile anche per le vacanze e soprattutto coerente con uno stile di vita “a basso impatto”. "Dentro un camper compatto come Ermanno (4,20 metri di lunghezza per 1,80 di larghezza), ogni centimetro è prezioso. Senza razionalità e ordine, il mezzo si trasforma presto in qualcosa di molto simile a uno sgabuzzino, con oggetti e indumenti sparsi alla rinfusa. A peggiorare le cose, sempre nel nostro caso, c’è un arredamento datato, di colore blu scuro, abbastanza distante dalle esigenze di una famiglia con bambino piccolo al seguito, senza contare i rivestimenti realizzati con un materiale anni ’80 raccapricciante. Per tutti questi motivi, ho pensato fosse giunta l’ora di rimettere mano all’allestimento e rinnovare – anche dentro – il caro vecchio Ermi." scrive Roberto.

Ecco i materiali scelti per poter dare una nuova vita a Ermanno:

"Tenetevi forte perché vi sto per svelare cosa vi potrebbe servire – se vi piace, chiaro – per allestire il vostro minivan o furgone (Ermanno di fatto è un furgone modello Fiat 238). Da parte mia ho scelto materiali naturali non trattati, o dove il trattamento è ridotto al minimo. Di seguito la lista di ciò che si trova online o in negozi specializzati con relativa facilità:

  • Pannelli multistrato in abete bianco fenolico: ottimo rapporto qualità prezzo, semplicità di lavorazione, possibilità di taglio su misura direttamente nel grande magazzino. L’abete bianco è uno dei legni più utilizzati per il multistrato, il termine fenolico indica invece la famiglia di resine impiegata per l’incollaggio.
  • Sughero in rotoli: si trovano online oppure da Bricoman o ancora da Brico. Spessori differenti a seconda delle esigenze, io ho scelto il 10 mm (1 cm) per rivestire le portiere e le pareti del mezzo. Il sughero è un materiale formidabile: isola dai rumori, dal caldo, dal freddo, dall’umidità. In più, dura a lungo, è ecologico e ha una buona resistenza alle fiamme. Che altro potrei chiedere?!
  • Lana di pecora per coibentazione: più difficile da reperire, ma non impossibile. La lana di pecora verrà inserita come isolante fra i pannelli di sughero. Quando ho iniziato a smontare è venuta fuori lana di vetro a volontà, sappiate però che questa, come la lana di roccia, si ottiene tramite metodiche di produzione poco sostenibili, al contrario della lana di pecora che a) è rinnovabile e b) ha proprietà incredibili tra cui l’assorbimento degli inquinanti dispersi nell’aria.
  • Impregnante trasparente: quando hai un bimbo piccolo, a certe cose fai più attenzione. Pensare di vivere un mezzo come Ermanno e respirare i famigerati COV (Composti Organici Volatili) rilasciati ad esempio dall’impregnante o dalla vernice applicata al legno, non mi farebbe dormire la notte. Meglio quindi puntare su impregnanti come quelli proposti dal marchio AURO, uno dei pochi a vantare un catalogo di prodotti 100% sostenibili e naturali."​

​Dovendo viaggiare con bambini piccoli, la qualità dell'aria che si respira in ambienti piccoli e chiusi è importante! AURO permette di trattare le superfici con materiali composti da ingredienti naturali e sicuri. I prodotti utilizzati sono L'olio duro AURO 126   e l'impregnante trasparente AURO 129 . Per vedere i risultati date un'occhiata al blog www.inviaggioconermanno.it !

 


Carico altri contenuti...